Percorso

Inclusione

Pubblicato sulla rivista on line dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna “Studi e Documenti” n. 27: Quaderni Autismo n. 4 – Sviluppo delle funzioni esecutive e di controllo in allievi con disturbi dello spettro autistico.

http://istruzioneer.gov.it/2020/04/23/studi-e-documenti-n-27-quaderni-autismo-n-4/

Numero 26/2019 della rivista on line Studi e Documenti "Quaderno Autismo n. 3 - Piano Educativo Individualizzato per un alunno con autismo: definizione degli obiettivi operativi"  sul sito istituzionale dell'Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna:
http://istruzioneer.gov.it/2020/03/13/studi-e-documenti-n-26-quaderni-autismo-n-3/

Si pubblica manifestazione  interesse per  "sportello di ascolto a.s.19/20

Allegati:
Scarica questo file (A_F1_PCME0008_169482470.pdf)A_F1_PCME0008_169482470.pdf[ ]549 kB

All'interno del percorso "Fare scuola in process" del Progetto "Fare Scuola" di Fondazione Reggio Children ed Enel Cuore è stato organizzato un incontro formativo a Napoli il 21 e 22 giugno 2019.

Il nostro Istituto ha condotto momenti di workshop:

-venerdì 21 “La scuola un pezzo di mondo” quale progettualità e trasversalità tra linguaggi e strumenti adottati, ad opera delle insegnanti Giusy Vallisa e Lara Guarnieri

-sabato 22 "Esplorazioni di possibilità con Tymio, Lego WeDo e micropaesaggi digitali" condotti da Lara Guarnieri, Giusy Vallisa e Manuela Andreata.

1fare scuola napoli

L'Ic di Cadeo è stata individuata dall'Usrer come Scuola polo provinciale per l'inclusione per l'attuazione dell'art.10 del DM. 174/2019.

http://istruzioneer.gov.it/2019/05/09/scuole-polo-per-linclusione-a-livello-provinciale/

Nel 2015 Fondazione Reggio Children - Centro Loris Malaguzzi e Enel Cuore Onlus danno avvio al progetto FARE SCUOLA con l’obiettivo di intervenire in 60 scuole dell’infanzia e primarie nel territorio nazionale nell’arco di 3 anni, per migliorare la qualità degli ambienti scolastici intesi come contesti di apprendimento e luoghi di relazione. Gli interventi mirano a qualificare l’ambiente scolastico proponendo nuove e differenti qualità sensoriali mediante lo studio del colore, dell’illuminazione, dell’arredo, di proposte di comunicazione.

L’intero processo prevede anche occasioni formative che mettono in dialogo i dirigenti e gli insegnanti delle scuole coinvolte con l’esperienza educativa di Reggio Emilia. Reggio Children gestisce una fitta rete di scambi culturali nazionali e internazionali che si concretizzano in attività su aree specifiche, tra loro in relazione. La ricerca, oltre ad essere un’attività fondante di Reggio Children, è l’approccio con cui si caratterizza ciascuna area di lavoro.

Nell’anno scolastico 2017/18 il nostro Istituto comprensivo è stato individuato tra le scuole coinvolte nel progetto FARE SCUOLA con l’obiettivo di sperimentare come l’utilizzo delle tecnologie nella didattica possa essere efficace in un’ottica inclusiva. Da questo momento in poi è iniziato un percorso particolarmente interessante e coinvolgente, in particolare per un gruppo di docenti della scuola primaria di Pontenure e per la dirigenza, che ha visto alternarsi momenti di progettazione interni, incontri sia in presenza che attraverso Webinar con il gruppo di progetto Reggio Children, formazioni residenziali a Bologna e a Reggio Emilia, formazioni in istituto e sperimentazioni con i bambini delle attuali classi quarte negli spazi della scuola e in particolare in atelier. Nel mese di febbraio è stato inaugurato, presso la sede di via Gaeta di Pontenure, lo splendido spazio atelier creativo digitale dedicato a Mattia Cattivelli e nel luglio 2018 sono arrivate le strumentazioni tecnologiche previste, con conseguente corso di formazione specifica sull’uso delle stesse da parte dell’Associazione Asphi di Bologna. Dall’anno 2018-19 abbiamo coinvolto nel progetto anche una docente della scuola secondaria per due ore settimanali e una tirocinante dell’Università Bicocca. A ricaduta l’approccio Reggio Children sta coinvolgendo tutto l‘istituto e la sperimentazione di metodologie didattico- organizzative innovative sta effettuando opera di disseminazione tra i docenti, consapevoli che i bambini sono i più grandi ricercatori del senso delle cose e del senso della vita.

Info:

https://www.progettofarescuola.it/category/cantieri/pontenure/i-c-u-amaldi/

atelier7

Il Centro Internazionale del Libro Parlato “A. Sernagiotto” lo scorso anno ha imparato un nuovo sistema di apprendimento chiamato audio-ebook. La Facoltà di Psicologia dell’Università di Padova (Prof. Cornoldi) ha dato il via ad un progetto di ricerca che interesserà circa un migliaio di studenti delle 4° e 5° Primaria e della 1° Secondaria di primo grado. Il nostro Istituto aderisce a tale sperimentazioni con le classi 4^ e 5^ della primaria di Cadeo e le classi 1^ della secondaria di primo grado di Pontenure.

Pagina: Ringraziamento per la Sperimentazione

Articolo su Rivista online Psicologia e Scuola, Giunti, maggio 2017: articolo Libro parlato

Allegati:
Scarica questo file (Sperimentazione Libro Parlato.pdf)Sperimentazione Libro Parlato.pdf[ ]226 kB

logo redooc-com

 

Redooc.com è una piattaforma web che propone un nuovo modo di insegnare la matematica e misura l’attività e i risultati dei ragazzi, con la possibilità di personalizzare le attività in base ai loro punti di forza e di debolezza.
L’Istituto Comprensivo di Cadeo, che ha collaborato attivamente nella produzione e nella sperimentazione dei contenuti dedicati alla scuola media, quest’anno, a.s. 2017-18, introduce la piattaforma come strumento didattico in tutte le classi della secondaria.

L’Istituto partecipa ai progetti promossi dalla Fondazione Asphi onlus che lavora da anni per l’integrazione delle persone con disabilità nel lavoro, nella scuola e nella società attraverso le tecnologie.

Pagina 1 di 2

COVID 19 emergenza

classeviva

school bonus

calendario logo

Inizio pagina